Il laterale gialloblu: “Stanno dimostrando di essere una buonissima squadra, ma il nostro obiettivo sarà quello di portare avanti le nostre idee e il nostro gioco come abbiamo sempre fatto. Cerchiamo di dire sempre la nostra, a prescindere da chi abbiamo davanti”

Ritorna alla vittoria l’History 3Z Roma che contro lo Jasnagora conquista tre punti importanti che la rilanciano in seconda posizione. Mattatore del match di Cagliari con una doppietta, Arnaldo Messina racconta così l’incontro: ”Sapevamo che la partita era molto importante. Avevamo troppa voglia di riscattare la prestazione contro il Carbognano e tornare a vincere. Durante la settimana – spiega il laterale gialloblu – il mister l’aveva preparata nei minimi dettagli e noi siamo stati bravi a seguirlo e a mettere in atto tutte le sue indicazioni. La prestazione è stata il risultato di questo. La trasferta lunga può nascondere sempre qualche insidia, ma grazie al lavoro del ’prof’ Mercuri siamo consapevoli che l’intensità é uno dei nostri punti di forza, e infatti così è stato”.

Contro la capolista Sporting Juvenia un vero e proprio banco di prova. ”Loro stanno dimostrando di essere una buonissima squadra, ma il nostro obiettivo sarà quello di portare avanti le nostre idee e il nostro gioco come abbiamo sempre fatto. Noi cerchiamo di dire sempre la nostra, a prescindere da chi abbiamo davanti. Ho piena fiducia nei miei compagni e nello staff e sono convinto che ci faremo trovare pronti anche sabato. Per quanto riguarda il loro turno di riposo non credo possa influire più di tanto sul risultato”.

A rendere ancora più ostica la partita saranno le varie assenze che si registreranno in casa History.
”Purtroppo non riusciremo a recuperare nessuno degli indisponibili, ma il nostro è un gruppo molto forte e sono sicuro che tutti i dodici convocati si faranno trovare pronti. Giochiamo sempre per portare a casa il massimo risultato. Per farlo servirà una grande prestazione, cercheremo di sfruttare le nostre qualità, l’intensità e il possesso palla per cercare di metterli in difficoltà. Dovremo essere bravi e concentrati a concedere poco al migliore attacco del campionato”.

Redazione Calcio a 5 Anteprima

Articolo Originale