L’estremo difensore, tornato in gialloblu dopo la parentesi Castel Fontana, presenta la sfida al Monastir: “Gara molto difficile, contro una squadra che ha raccolto solo un punto nelle ultime tre giornate ma che comunque lotta per la zona playoff”

Il turno di riposo ha fatto perdere la testa della classifica alla History Roma 3Z, ma la formazione gialloblu è pronta a ritornare in campo e dare l’assalto alla vetta. Una settimana di lavoro in più, comunque, è servita ai ragazzi di mister Zaccardi per lavorare con tranquillità, soprattutto dal punto di vista atletico, vista la lunga sosta alle porte.

Leonardo Mioli, al ritorno in gialloblu dall’esperienza in C1 con il Castel Fontana, analizza il momento dei suoi vecchi nuovi compagni: ”Innanzitutto sono felice di essere tornato a far parte di questa società con cui avevo già disputato un campionato nazionale Under 19 e uno di B ai tempi della fusione con la Virtus Aniene, ricevendo un’ accoglienza calorosa da parte di tutti. Sono andato ”a farmi le ossa” nel campionato di serie C1 – spiega l’estremo difensore – e dopo una stagione e mezza ho la grande occasione di dimostrare quello che è il mio potenziale, cercando di non tradire le aspettative. Il turno di sosta ha permesso sicuramente di lavorare con meno ”pressioni”, permettendo a tutti di aumentare i carichi di lavoro per raggiungere una condizione fisica ottimale”.

La History concluderà il girone di andata sul difficile campo del Monastir.
”Ci aspetta sicuramente una gara molto difficile, una trasferta lontana contro una squadra che ha raccolto solo un punto nelle ultime tre di campionato ma che comunque lotta per la zona playoff”.

Redazione Calcio a 5 Anteprima

Articolo Originale