Importantissimo il successo in terra isolana e il tecnico sottolinea: “Ci dà morale per preparare al meglio la gara di sabato contro la capolista, stiamo studiando pro e contro dell’avversario e conosco bene alcuni loro giocatori e sappiamo il loro valore”

Affrontare la settimana che porta al big match di giornata, valevole per la vetta della classifica, con una vittoria alle spalle, è il modo migliore per la History per la preparazione della gara. Contro lo Juvenia sarà la partita che nessuno si aspettava a inizio campionato, per gli obiettivi delle due squadre, ma che la formazione di mister Zaccardi affronterà con il massimo impegno.

”A Cagliari è stata fondamentale vincere, contro una squadra attrezzata e dopo un lungo viaggio. Ci dà morale per preparare al meglio la gara di sabato contro la capolista. Stiamo studiando i loro pro e contro – sottolinea il tecnico romano – ma soprattutto cerchiamo di migliorare i nostri errori curando il nostro gioco”.

La rosa dello Juvenia è la cosa che teme di più Zaccardi. La loro qualità è l’ostacolo più arduo da superare.

”Conosco bene alcuni loro giocatori e sappiamo il loro valore. Hanno Rocchi in avanti che non sarà facile marcare, Pio dietro che è molto bravo a gestire la partita. Saddemi e Serranti molto forti nell’uno contro uno, Ramazzio idem, hanno Basile in porta. Tutto fa pendere dalla loro parte, ma a nostro favore – spiega il tecnico gialloblu – gioca l’estusiamso che pervade lo spogliatoio. Abbiamo raccolto di più rispetto a quello che ci aspettavamo e per questo motivo si lavora bene durante la settimana e tutto l’ambiente è carico. Ma è normale che il nostro obiettivo principale è la salvezza perciò attualmente non abbiamo ancora raggiunto nulla, anzi dobbiamo lavorare ancora più sodo”.

Redazione Calcio a 5 Anteprima

Articolo Originale